PALIO dell’EQUINOZIO

Spread the love

PALIO DELL’EQUINOZIO D’AUTUNNO 2018

Anche quest’anno il 22 e 23 settembre, nella splendida cornice di Ostia Antica, si è svolta l’edizione del Palio dell’equinozio d’autunno 2018.

L’evento è iniziato sabato con visite guidate al Castello di Giulio II, il mercato storico rinascimentale accompagnato da giochi e dimostrazioni di antichi mestieri. Domenica c’è stato il tradizionale corteo storico che ha visto sfilare le contrade di Borgo, Castello, Gregoriopoli, Longarina, Saline e Stagni che si sono esibite, con coreografie, alla corte di Giulio II.

Nello sfilare, le contrade erano impegnate anche nella gara di “Portamento”.

La manifestazione è proseguita al campo di Via Evans dove si è disputato il Torneo Cavalleresco per l’assegnazione del Palio 2018.

Al termine di una combattutissima finale con la contrada Castello, si è aggiudicata la vittoria la contrada Stagni, che ha inoltre fatto l’en plein vincendo ex- aequo con Castello la gara di portamento.

Ecco l’andamento e le classifiche delle gare:

Portamento:

Primi a pari merito Castello e Stagni;

terzi a pari merito  Borgo e Gregoriopoli;

Quinta Saline;

sesta Longarina

Torneo cavalleresco

Eliminatoria: Gare di abilità e destrezza (anelli e mele da cogliere al galoppo)

Primo Borgo;

seconda Saline;

terza Castello;

A pari merito Gregoriopoli, Longarina e stagni;

passa stagni per ll migliore posizionamento nella gara di portamento.

Accedono alla semifinale:

Borgo, Saline, Castello e Stagni per migliore posizionamento nella gara di Portamento

Sono eliminate Gregoriopoli e Longarina.

Semifinale: Giostra della Quintana

Prima stagni

Seconda Castello

Terza Borgo

Quarta Saline

Accedono alla finale Stagni e castello

Finale: Lizza (tre scontri diretti con le lance)

Vince Stagni per 2 a 1

Dunque Stagni Vince il Palio dell’equinozio d’autunno 2018

Per quest’anno è tutto, vi aspettiamo a giugno 2019 con il palietto del solstizio d’estate.

 

MERCATO STORICO

 

Notizie agosto 2018

PALIO DEL’EQUINOZIO D’AUTUNNO

sabato 22 e domenica 23 settembre 2018

La manifestazione del Palio, ricostruita tra storia e immaginazione, tra rigore scientifico e libertà dello spettacolo, rappresenta un’occasione importante per la valorizzazione del patrimonio di Ostia Antica e lo sviluppo di un turismo culturale.

Con la manifestazione del Palio, la popolazione di Ostia Antica, ogni anno, rievoca nella straordinaria cornice del Borgo, rielaborato nel Rinascimento, suoni, costumi e tradizioni del periodo di Papa Giulio II della Rovere.

Alla realizzazione del Palio partecipano e contribuiscono: la cittadinanza dei quartieri di Ostia Antica, e, con le loro donazioni, alcune attività imprenditoriali, commerciali e artigianali del territorio ostiense.

Il Palio, con Deliberazione di Giunta Municipale di giugno 2014, è inserito tra le manifestazioni culturali permanenti del Municipio X.

A seguito della suddetta deliberazione, in data 24 settembre 2014, è stato stipulato un protocollo d’intesa (prot. CO/112092) tra Municipio X Roma e l’Associazione Palio di Ostia Antica per la promozione e la realizzazione delle manifestazioni del Palio.

Elementi caratteristici della manifestazione sono:

– il Corteo Storico dei Figuranti, in costume rinascimentale con gli sbandieratori, che partendo dal Borgo, si snoderà attraverso via dei Romagnoli, via delle Saline, via S. Massimo fino a via Arturo Evans. Nel percorso, i figuranti sono impegnati nella “Gara di Portamento” che prevede, tra l’altro, una esibizione coreografica della Contrade davanti alla postazione del “Papa Giulio II”.

– Il Torneo Cavalleresco che si svolgerà quest’anno, per la prima volta, nel campo privato adiacente a via Evans, per la disputa e l’assegnazione, alla Contrada vincente, del Palio 2018. Di seguito la descrizione delle varie fasi del Torneo.

PRIMA FASE     Gara di abilità e destrezza.

I sei cavalieri delle Contrade affrontano, uno alla volta, un percorso di abilità al galoppo in cui devono infilare con la lancia 4 anelli (2 grandi, 2 punti, e 2 piccoli, 4 punti) e depositarli nel cesto (valgono solo gli anelli depositati nel cesto), lasciare la lancia allo scudiero e prendere la spada con cui tagliare 4 mele (2 punti) poste sui pilieri lungo il perimetro del campo.

Metà punteggio per ogni bersaglio superato al trotto. Due manches per ciascun cavaliere.

Si qualificano alla fase successiva i quattro cavalieri che hanno realizzato il risultato migliore sommando i punteggi delle due manches.

SECONDA FASE     Giostra della Quintana.

I quattro cavalieri, uno alla volta, corrono mezzo giro di campo e prendono al galoppo il corridoio centrale contro la Quintana, sul cui scudo è posto il bersaglio, chiamato «targa», dimensioni 21×29 cm. Sulla targa è riportato un punteggio diverso nelle diverse aree.

Metà punteggio per ogni colpo sferrato al trotto.

Ogni cavaliere effettua tre manches.

Si qualificano alla finale i due cavalieri che hanno realizzato il punteggio migliore sommando i risultati di tutte e tre le manches.

 

 

FASE FINALE       Lizza

I due cavalieri finalisti indossano le armature d’acciaio complete di corazza, elmo, braccia e guanti si sfidano su tre passaggi in una giostra all’incontro con lance di 3,30 m. frangibili all’impatto. Lanciati al galoppo devono colpirsi l’un l’altro. I bersagli validi sono lo scudo (3 punti), il corpo e le braccia (2 punti), la testa (1 punto). Non validi i colpi sulle gambe, penalità di 5 punti per colpi sul cavallo.

                   Responsabile del Torneo Cavalleresco è Nicola Corrarello.

 

Dicono del Palio di Ostia Antica

A Roma presso il Castello di Giulio II di Ostia Antica si torna indietro nel tempo per rivivere gli usi e costumi cavallereschi in voga nel Rinascimento.

Mossi da spirito appassionato verso lo studio e la ricostruzione storica il più vicino possibile alla realtà quotidiana d’altri tempi, oggi nel pieno del XXI secolo si riuniscono cavalieri che rievocano quei tornei d’armi in perfetto stile quattrocentesco indossando le più belle armature di ferro e acciaio forgiate da artigiani specializzati.

Quest’attività è incentrata sulla ricostruzione di giostre cavalleresche codificate nel Medioevo con le tecniche più comunemente in uso nel XV secolo, periodo in cui questo sport si è sviluppato e a cui sono ispirati molti tornei rievocativi organizzati dalle più importanti associazioni equestri storiche del mondo come l’International Jousting League, in modo da formare atleti da inserire nelle competizioni di alto livello tecnico osservando in pieno le normative internazionali.

Il rispetto scrupoloso delle misure di sicurezza spinge a portare avanti queste discipline e riproporle in ambito sportivo con particolare riguardo alle tecniche di equitazione storica tratte dai più famosi trattati tramandati fino al giorno d’oggi dai più illustri maestri d’armi del passato come Fiore dei Liberi, Duarte, Monte, Quixada, Wallhausen.

Oggi la scuola di equitazione medievale è dedicata a tutti quei cavalieri che desiderano cimentarsi nelle discipline equestri storiche con il desiderio di scendere in un vero e proprio torneo in lizza.

Competizioni di questo tipo sono organizzate sempre più spesso in Italia e specialmente all’estero dove trovano sempre più appassionati in un settore sportivo in forte espansione.

Annualmente nel Nord Europa si tengono manifestazioni e tornei cavallereschi dove i migliori cavalieri provenienti da tutto il mondo si sfidano in avvincenti tenzoni indossando le loro scintillanti armature tenendo sempre aperta la porta d’ingresso della macchina del tempo che ci riporta tutti nel nostro stesso passato ricco di storia e di cultura.

Campione in carica di uno dei più importanti tornei organizzati dall’I.J.L. nel 2011, al Castello di Waroux, è il cavaliere italiano Nicola Corrarello, reduce dai tornei disputati in Belgio, Inghilterra, Germania, Canada e Danimarca, che si è distinto nella gara di abilità e nella giostra a cavallo affrontando in lizza i più blasonati cavalieri del panorama equestre internazionale.

In maneggio, per l’allenamento a cavallo, si usa attrezzatura consona con le più fedeli riproduzioni di armi e armature medievali / rinascimentali, in linea con i regolamenti internazionali, con istruttori provenienti dal settore sportivo, con l’egida dell’A.S.I. Sport Equestri, legalmente insigniti e riconosciuti dal CONI.

Gli allievi si addestrano costantemente osservando regole di cortesia tra cavalieri unite ad un armeggio in sicurezza nel pieno controllo e rispetto per i cavalli e per gli avversari.

Il percorso è strutturato attraverso lezioni di storia e cultura italiana in un iter formativo che parte dall’analisi delle tecniche di cavalleria dalle origini ai nostri giorni, fino ad arrivare in maneggio dove si mettono in pratica, in sella a poderosi destrieri, i vari stili delle discipline storiche montate a cavallo.

Non ci resta che tenere aperta la porta del tempo ed aspettarvi in un mondo dove prendono vita i sogni cavallereschi.

 _______________________________________________________________________________________________________________

________________________________________________________________________________________________________________

La Contrada Borgo vince

Il Palio dell’equinozio d’Autunno 2017!!!

Seconda arrivata: Contrada Fanelli Marini

Terza arrivata: Contrada Stagni

Locandina equinozio 17-1

Qui sotto potete scoprire quello che è stato

nel 2016

Il Palio dell’equinozio d’autunno

sabato 24 e domenica 25 settembre 2016

Signori  si cambia in corsa

Causa eventi imprevisti, il Palio cambia programma con una bella novità. Le attività equestri si sposteranno al centro Greenfield, in via di Pianabella, ad un Km dal parco dei Ravennati, guadagnando in spazio e spettacolarità.

La domenica, alla conclusione del corteo storico in via dei Romagnoli, Sarà messa a disposizione una navetta gratuita per il collegamento tra il parco dei Ravennati e via di Pianabella.

Il torneo equestre per l’assegnazione del Palio, si disputerà in magnifico campo, con tribune per figuranti, contradaioli  e pubblico.  Qui i cavalieri si misureranno con la sfida di abilità  (gara individuale a punti) e la successiva giostra del Saracino ad eliminazione diretta.

Scorri e consulta gli eventi delle due giornate

REGOLAMENTO  TORNEO PER ASSEGNAZIONE PALIO 2016

 PRIMA FASE

                                                       SFIDA DI ABILITA’

 L’ordine di partenza dei cavalieri è quello determinato dalla gara degli arcieri del sabato. Precisamente:

  1. SALINE
  2. BORGO
  3. STAGNI
  4. UNITRE
  5. GIOVANI LEONI
  6. FANELLI MARINI
  7. ALLEGRA…MENTE

 I cavalieri si affrontano, uno alla volta, in un percorso individuale.

Nell’arena sono allocati tre paletti (1,2 e 3) con una mela sulla sommità

ed un paletto (4) con l’anello alla fine del percorso.

La sfida consiste nel colpire le mele con la spada con l’obiettivo di tagliarle in due parti,

e, nell’infilare, sempre con la spada, l’anello posto al termine del percorso.

PERCORSO SFIDA ABILITA’

campo-abilita

La gara si svolge a cronometro nel tempo massimo di un minuto per ogni cavaliere.

Il cronometro parte al “via” del giudice di gara e si ferma quando il cavallo passa sulla linea disegnata a terra  dopo l’anello finale.

PUNTEGGI

Ogni mela vale 4 punti se colpita e tagliata in due parti, vale 2 punti se coplita senza essere taglita, vale 0 punti se non colpita. L’anello vale 5 punti se infilato, altrimenti vale 0 punti.  il cavaliere che termina il percorso con il miglior tempo guadagna 10 punti, il secondo 8 punti, il terzo 6 punti, il quarto 4 punti, il quinto 3 punti, il sesto 2 punti, il settimo 1 punto; ma se si arriva oltre tempo massimo 0 punti.

Il punteggio totale viene calcolato sommando i punteggi delle mele colpite, il punteggio dell’anello infilato e il punteggio della classifica a tempo.

SECONDA FASE

Il torneo procede ad eliminazione diretta con la:

GIOSTRA DEL SARACINO

Il cavaliere che ha totalizzato il punteggio migliore nella sfida di abilità accede alle semifinali col diritto di scegliersi l’avversario. Gli altri sei, in base al punteggio totalizzato, hanno la precedenza nello scegliere l’avversario nei quarti di finale nella giostra del Saracino.

In questa prova, due cavalieri affrontano parallelamente la lizza, correndo al galoppo lungo il perimetro dell’arena, per andare a colpire con la lancia il proprio bersaglio posto sul braccio del Saracino al centro del corridoio.

Il cavaliere che colpisce il bersaglio per primo vince la prova, elimina il proprio avversario e accede alle semifinali.

Stesse modalità per la semifinale e la finale.

Il cavaliere vincitore della finale sarà proclamato campione del Torneo e alla sua contrada sarà assegnato il prestigioso Palio.

PERCORSO SARACINO

campo-saracino

ECCO IL IL TORNEO

SI INIZIA CON LA SFIDA DI ABILITA’

tabella-abilitaSI PROSEGUE CON LA GIOSTRA DEL SARACINO

Secondo il regolamento, la Contrada SALINE, vincente della sfida di Abilità, passa direttamente alle semifinali.

I quarti di finale sono disputarti da FANELLI _ MARINI, che sceglie come avversario il cavaliere di BORGO e da ALLEGRA…MENTE sfida UNITRE.

Ecco qui sotto l’andamento delle sfide:

tabella-saracinoA titolo di cronaca è necessario ricordare che il confronto finale, FANELLI – MARINI contro STAGNI, è stato ripetuto perechè il Cavaliere FANELLI- MARINI era arrivato primo tagliando però il percorso. Per tale motivo, il giudice di gara ha fatto ripetere l’incontro e questa volta, l’ha spuntata il Cavaliere di STAGNI che si aggiudica il

PALIO DELL’EQINOZIO D’AUTUNNO 2016

 

volantino-equinozio-16 Ecco il programma dettagliato dell’evento.

SABATO 24 SETTEMBRE

MATTINO

 DALLE ORE 10 FINO A SERA  

PIAZZA UMBERTO I:

Mostra degli antichi mestieri, oggetti di artigianato e produzioni tipiche locali.

PIAZZA GREGORIOPOLI:

Allestimento mercato storico: oggetti di artigianato rinascimentale, artigianato e prodotti di produzione tipica locale. Mostra fotografica “i costumi del Palio”.

DALLE ORE 10 ALLE 12.30

BORGO:  .

Le miniguide dell’Istituto “Fanelli Marini”intrattengono gratuitamente i visitatori

illustrando il Borgo, l’Episcopio e la basilica di S. Aurea.

Musici e rappresentanti delle contrade, in costume rinascimentale animano il Borgo e dintorni. Intrattengono i visitatori conversando e spiegando loro le motivazioni e le finalità del “Palio di Ostia Antica”. Scatti di foto ricordo.

DALLE ORE 9.00 ALLE 19.00  

 PARCO DEI RAVENNATI: Punto di ritrovo per i turisti, passeggiate a cavallo nei dintorni di Ostia Antica.

A SEGUIRE

Nei locali del Borgo e dintorni, pranzo con degustazione dei sapori tipici locali.

POMERIGGIO

PARCO DEI RAVENNATI:

Ore 15

Tiro con l’arco:  presentazione Arcieri Federazioni Nazionali e raduno Allievi Arcieri

Ore 16  Gara dimostrativa di tiro con l’arco (battuta di caccia)

 ore 17:30

Adunata CAPITANI Figuranti e Contradaioli

Ore 18

Il Banditore annuncia gli eventi ed il programma delle due giornate.

A seguire

Abbinamento cavalli e cavalieri alle contrade. Il Maestro di campo procede all’estrazione per l’abbinamento dei cavalli con i rispettivi cavalieri, alle contrade partecipanti. Consegna della tenuta del cavaliere con i colori del relativo gonfalone.

Ore 19

Borgo: Basilica S. Aurea, Santa Messa con la partecipazione dei figuranti in costume.

A SEGUIRE

Nei locali del Borgo e dintorni, cena con degustazione dei sapori tipici locali.

Ore 21  BORGO:

Nella sala Riario dell’Episcopio, concerto rinascimentale con ingresso libero.

 

DOMENICA 25 SETTEMBRE

MATTINO

 DALLE ORE 10 FINO A SERA

PIAZZA UMBERTO I:

Mostra degli antichi mestieri, oggetti di artigianato e produzioni tipiche locali.

PIAZZA GREGORIOPOLI: Allestimento mercato storico: oggetti di artigianato rinascimentale, artigianato e prodotti di produzione tipica locale. Mostra fotografica “i costumi del Palio”

DALLE ORE 10 ALLE 12.30

BORGO:

Mostra fotografica: Ostia Antica nel “recente” passato.

Le miniguide dell’Istituto “Fanelli Marini”intrattengono gratuitamente i visitatori illustrando il Borgo, l’Episcopio e la basilica di S. Aurea. Musici e rappresentanti delle contrade, in costume rinascimentale animano il Borgo e dintorni. Intrattengono i visitatori conversando e spiegando loro le finalità del “Palio di Ostia Antica”. Scatti di foto ricordo.

PARCO DEI RAVENNATI

Gli Arcieri intrattengono i visitatori sull’uso dell’arco; chi vorrà potrà scoccare qualche freccia.

DALLE ORE 9 ALLE 19

 PARCO DEI RAVENNATI:

Punto di ritrovo per i turisti, passeggiate  a cavallo nei dintorni di Ostia Antica.

A SEGUIRE:

Nei locali del Borgo e dintorni, pranzo con degustazione dei sapori tipici locali.

POMERIGGIO

Ore 15:15

Viale degli Scavi: adunata dei Figuranti e composizione del corteo storico

Ore 16

 Viale degli Scavi: Partenza del Corteo Storico

Tamburini, sbandieratori, figuranti cavalieri e cavalli sfilano lungo il viale dei Romagnoli e

piazza Gregoriopoli fino al Parco dei Ravennati. I figuranti si esibiscono di fronte al “Papa Giulio II” e alla giuria, in coreografie appositamente studiate, per la “Gara di Portamento”.

Ore 17:15

Con l’ausilio della navetta, Tutti al centro equestre Greenfield (Via di pianabella, 30)

Ore 17:30

La festa inizia con sbandieratori e carosello dei cavalli.

Ore 18 IL TORNEO

I cavalieri con i colori delle contrade, disputano Il TORNEO  per l’assegnazione del Palio 2016.

Ore 18:50

Con l’ausilio della navetta, si torna al BORGO

Ore 19:30

BORGO: La festa del Palio continua con la proclamazione della contrada che si è aggiudicata la “Gara di Portamento” e con lo spettacolo degli sbandieratori e tamburini.

Ore 20.30 

Il Banditore chiude la manifestazione dando appuntamento ai prossimi eventi.

Ore 21 

Estrazione lotteria provinciale del Palio di Ostia Antica 2016.

Per finire: Nei locali del Borgo e dintorni, la festa continua… e cene per figuranti,

contradaioli e pubblico presente.

 

PROGRAMME IN ENGLISH

SATURDAY 24 SEPTEMBER

MORNING

FROM 10.00 until the evening

PIAZZA UMBERTO I:

Exhibition of ancient artisanal crafts and typical local produce.

PIAZZA GREGORIOPOLI:

Exhibition of a historical market, renaissance crafts, artisanal objects and typical local produce.

FROM 10.00 TO 12.30

BORGO:

Photo exhibition, the costumes of the Palio and more…

The mini-guides from the Fanelli Marini School give background  information to illustrate the  Old Village, the Bishop’s Palace and the Cathedral of Saint Aurea.  Musicians and representatives of the districts entertain the visitors, explaining their motives and the goals of the Ostia Antica Palio. Souvenir photographs.

FROM 9.00 TO 19.00   

PARCO DEI RAVENNATI: Meeting point for tourists, horseback rides around Ostia Antica.

To follow

In and around the Old Village, lunch with typical local specialities (see below).

AFTERNOON

15.00  PARCO DEI RAVENNATI:

Archery: Archers presentations of the national federations and gathering of archery cadets.

16.00   Archery demonstration race (shooting party)

From 16.00 to 17.30

Baptism of the saddle for those without riding experience, guided by an experienced instructor; everyone can experience the thrill of what it feels like to ride a horse.

To follow

More fun for children and adults, parade of horses and merry-go-.round

18.00

The Town Crier announces the events and the programme of the two days.

To follow

Matching up of the horses and riders with the districts. The Master of the Field proceeds with the draw for matching the horses with the respective riders of the participating districts. Delivery of the Knight’s livery with the colours of their relative banners.

.19.00

Old Village, (Borgo) the Cathedral of Saint Aurea, Holy Mass with the participation of the figures in costume.

To follow

In and around the Old Village, dinner with typical local specialities. (see below)

21.00  BORGO:

In the Hall of the Bishop’s Palace (Sala Riario) Renaissance Concert (free admission).

SUNDAY 25 SEPTEMBER

MORNING

 10,00 UNTIL THE EVENING

PIAZZA UMBERTO I:

Exhibition of ancient crafts, artisanal objects and typical local produce.

PIAZZA GREGORI0POLI:

Historical market, handmade Renaissance objects, handicrafts and typical local produce

10.00 TO 12.30

BORGO:

Photo exhibition: the costumes of the Palio and more

The Mini-guides from the Fanelli Marini School entertain visitors, explaining the Old Village, the Bishop’s Palace and the Cathedral of Saint Aurea.

Musicians and representatives of the different districts, in Renaissance costume animate the Borgo and entertain the visitors talking and explaining the motives and the goals of the “Palio of Ostia Antica”.  Souvenir photographs.

FROM 9.00 TO 19.00

PARCO DEI RAVENNATI:

Meeting point for tourists, horseback rides around Ostia Antica.

TO FOLLOW:

In and around the Old Village, lunch with sampling of typical local flavours.

(see below)

AFTERNOON

15.30  VIALE DEGLI SCAVI:

Gathering of actors and composition of the Historical Parade.

 16.30

Departure of the Historical Parade

Drummers, flag wavers, people in costume and horses parade along Viale dei Romagnoli and Piazza Gregoriopoli until Parco dei Ravennati. During the procession, the participants will perform in front of “Pope Julius II” and the jury, in a specially designed choreography, challenging each other for the “Gara di Portamento”.

17.45  PARCO DEI RAVENNATI:

The knights with the colours of their districts fight a tournament for the winner of the Palio 2016.

This is followed by the proclamation of the winner and the awarding of the Palio.

The procession reassembles, led by the winning team, to reach the Old Village.

19.30  BORGO:

The Feast of the Palio continues with the proclamation of the district judged to

have won the “Gara di Portamento” and with a display of flag wavers and drummers.

20.30 

The Town Crier closes the display, giving the dates for the next Palio.

21.00 

Draw of the Provincial lottery of the Ostia Antica Palio 2016.

Followed, when it is dark, by the firework display.

To finish:   In and around the Old Village the party continues… with dinner for the participants, district members and public who are present.

 

DOVE MANGIARE –  WHERE TO EAT

La Fraschetta del Borgo: prodotti tipici e vini sfusi – via dei Romagnoli, 761 Tel. 06 45496925;

Il Monumento: Specialità carne e pesce – piazza Umberto I, 8  Tel. 06 5650021;

Ristorante Bistrot: cucina romana e romagnola – piazza Ravenna, 7  Tel 06 5650542;

Sora Margherita Al Borghetto: cucina romana fatta in casa – via del Forno, 11 Tel. 06 56352956;

L’Alimentari: spazio prodotti artigianali con cucina – piazza Umberto I, 6   Tel. 06 5650333;

Allo sbarco di Enea: specialità carne e pesce – via dei Romagnoli, 765  Tel. 06 5650034;

Al Bajniero: paste fatte in casa, carne e pesce – via Felice Caronni, 79/81 Tel. 06 5657043;

Da Zì Fabio: ristorante pizzeria – largo Pasquale Testini, 11 Tel 06 56359293

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *